Costruttori e Ambiente

Corsi di Laurea

Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Paesaggistico-Ambientale / Territorial, Urban, Environmental and Landscape Planning

Vai al corso

Ingegneria Civile / Civil engineering

Vai al corsoVai al corso

Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio

Ingegneria Edile / Building Engineering

Vai al corso

Corsi di Laurea Magistrale★

★ Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Paesaggistico-Ambientale / Territorial, Urban, Environmental and Landscape Planning

Vai al corso

★ Progettazione delle Aree Verdi e del Paesaggio / Green Areas and Landscape Design

Vai al corso

★ Digital Skills for Sustainable Societal Transitions

Vai al corso

★ Economia dell’Ambiente, della Cultura e del Territorio

Vai al corso

★ Geografia e Scienze Territoriali

Vai al corso

★ Ingegneria Civile / Civil engineering

Vai al corso

★ Ingegneria Edile / Building Engineering

Vai al corso

★ Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio / Environmental and Land Engineering

Vai al corso

★ Petroleum and Mining Engineering / Ingegneria del Petrolio e Mineraria

Vai al corso

Partecipa ai live Collegati Join

Laurea in Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Paesaggistico-Ambientale / Territorial, Urban, Environmental and Landscape Planning

Il Territorio, la Città, il Paesaggio, l’Ambiente sono risorse che richiedono crescente specializzazione e tecnici con formazione diversificata, capaci di lavorare in team. Il corso di Laurea si articola in tre nuclei principali: il governo del territorio e della pianificazione urbanistica e territoriale, il paesaggio e l’ambiente e i Sistemi Informativi Territoriali.

Il metodo di apprendimento abbina la preparazione di base negli ambiti disciplinari essenziali con Atelier multidisciplinari. Le attività pratiche, a partire da casi concreti, consentono di simulare processi decisionali e di stimolare il confronto sulle soluzioni progettuali. Il corso di Laurea forma un urbanista, tecnico del territorio che opera nel campo della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale e che può accedere all’esercizio della professione (Pianificatore Junior), previo superamento dell’Esame di Stato.

COLLABORATORE NEL CAMPO DELLA PRODUZIONE DI PIANI urbanistici, territoriali, ambientali, paesaggistici o settoriali a varie scale
COLLABORATORE NEL CAMPO DELLE ANALISI, VALUTAZIONIE MONITORAGGIO di carattere territoriale e ambientale
COLLABORATORE NEL CAMPO DELLA DEFINIZIONE, ATTUAZIONE E GESTIONE DI PROGRAMMI E PROGETTI integrati di trasformazione e rigenerazione urbana, territoriale e ambientale
PROGETTISTA E GESTORE DI SISTEMI INFORMATIVI per l’analisi e la gestione della città e del territorio
RESPONSABILE DI PROCEDIMENTI TECNICO- AMMINISTRATIVI nella pubblica amministrazione

English version

Territory, city, landscape, environment are resources that require increasing specialization and technicians with diversifed training, capable of working in teams. The degree program that is divided into three main coreareas - territorial government and spatial planning, landscape and environment and territorial information systems - combines he study of essential basic disciplines with cross curricular Studios (Ateliers). Studios are practical activities that, starting off from real life cases, simulate decision processes and stimulate discussions on the design actions tobe taken.

The degree program trains technicians toft operating in the field of Territorial, Urban, Environmental and Landscape Planning and working as a professional (Junior Planner), after passing the State Exam.

ASSISTANT PLANNER in the feld of production of urban, regional, environmental, landscape or sectoral planning on various scales
ANALYST FOR SPATIAL REPRESENTATION, evaluation and monitoring activities of territory and environment
ASSISTANT FOR THE DEFINITION, IMPLEMENTATION AND MANAGEMENT of integrated SPATIAL DEVELOPMENT AND URBAN redevelopment PROGRAMS
GIS DESIGNER AND MANAGER for urban and territorial analysis and management
TECHNICAL AND ADMINISTRATIVE procedures MANAGER in public administration

Laurea in Ingegneria Civile / Civil engineering

Il Corso di Laurea in Ingegneria Civile mira a fornire conoscenze e competenze riferibili alla progettazione, realizzazione, gestione, rilevamento, controllo e manutenzione delle costruzioni, delle grandi opere (ponti, dighe, gallerie) e delle infrastrutture (vie e trasporti, sistemi di raccolta, distribuzione e smaltimento delle acque), ovvero in settori chiavi per il rilancio e lo sviluppo socio-economico di ogni Paese.

Il percorso formativo triennale è strutturato in modo da garantire agli allievi gli strumenti metodologici ed operativi necessari sia per una efficace prosecuzione nel Corso di Laurea Magistrale, sia per un diretto inserimento nel mondo del lavoro. In quest’ultimo caso, l’ingegnere civile in possesso del titolo di primo livello si caratterizza come una figura professionale capace di collaborare e fornire supporto alle attività di progettazione, costruzione e gestione di un organismo edilizio o di una infrastruttura anche complessa, nonché in grado di svolgere autonomamente le suddette attività nel caso di opere semplici e nei limiti stabiliti dall’ordinamento vigente.

Il corso di Laurea è accreditato secondo il sistema EUR-ACE, che stabilisce gli standard qualitativi dei corsi di laurea in ingegneria in Europa e nel Mondo. Il marchio di alta qualità EUR-ACE certifica la piena rispondenza a tali standard e consente il riconoscimento del titolo di studio a livello internazionale.

English version

The Degree program in Civil Engineering is focused to provide knowledge and skills related to the design, construction, management, survey, control and maintenance of buildings, major works (bridges, dams, tunnels) and infrastructure (roads and transport, water collection, distribution and disposal systems), or in key sectors for the relaunch and socio-economic development of each country.

The three-year course is structured to guarantee at the students the methodological and operational tools necessary both for an effective continuation of the Master’s Degree Course and in order to have a direct launch into the world of work. In the latter case, the civil engineer with this degree is a professional figure which is capable of collaborating and providing support to the design, construction and management of a building organization or even a complex infrastructure. Moreover, this professional will be able to carried out the activities independently in the case of simple works and respecting the limits defined by current laws.

The Degree Course in Civil Engineering has received the EUR-ACE accreditation, which define the quality standards of the Engineering Degree Courses in Europe and in the world. The EUR-ACE accreditation is an high quality mark and certifies full compliance with these standards and allows that the degree will be recognized in the international level.

Altre informazioni

GIORNATE ORIENTAMENTO

21 aprile ore 17.30 
CICLO DI SEMINARI “LE GRANDI SFIDE DELL’INGEGNERIA CIVILE: TRA PRESENTE E FUTURO”
ORGANIZZATI DA COLLEGIO ING. CIVILE – POLITO e ORDINE INGEGNERI PROV. TORINO 

L’Ingegnere civile gioca un ruolo molto importante nella vita quotidiana dei cittadini, lasciando segni vistosi nella società e nel territorio. Viene chiamato a vincere delle sfide tecnologiche e sociali, cercando soluzioni tra la tradizione e l’innovazione. Questo ciclo di seminari propone interventi di esperti provenienti da enti pubblici e dal mondo industriale nel campo dell’Ingegneria Civile, per raccontare le grandi sfide vinte e quelle ancora da affrontare. Gli interventi in programma forniranno una panoramica completa delle sfide che caratterizzano il settore e delle opportunità lavorative che offre. 

SEMINARIO

Tecnologie innovative per la manutenzione delle Infrastrutture civili: tra innovazione e tradizione - Ing. Davide MASERA (MASERA ENGINEERING GROUP).  Modera: Prof. Giuseppe Marano (DISEG)

Registrazione
Programma


2 chiacchiere civili - VENERDI’ 23 ore 16.30
Incontro tra studenti della laurea triennale e della laurea magistrale sulle loro esperienze, sulle loro scelte, sulla loro vita nel corso di ingegneria civile.

Avete qualche domanda particolare? Volete sapere perché Alessia o Gianluca si sono iscritti ad Ingegneria Civile?...Partecipate!! Vai al sito

Canale Youtube Ingegneria Civile – POLITO

Video studenti

Video presentazione 2020

Sito del corso di laurea

Laurea in Ingegneria Edile / Building engineering

Affronta con passione e tenacia la laurea in Ingegneria Edile e costruisciti un futuro ricco di possibilità e di opportunità in diversi ambiti professionali dell’industria delle costruzioni.

Per intervenire in un settore delle costruzioni in cui il cambiamento e la qualità rappresentano dei fattori di filiera complessi, il corso di laurea offre una preparazione tra tradizione e innovazione, in cui la metodologia multidisciplinare e gli strumenti di ultima generazione costituiscono una eccellenza fortemente richiesta in ambito nazionale e internazionale. L’obiettivo è quello di formare un ingegnere edile capace di gestire la complessità della progettazione e della realizzazione dell’edificio e del contesto in cui è inserito, con attenzione alla sostenibilità.

Il Corso di laurea forma un Ingegnere Edile con il seguente profilo professionale:
QUALIFICA IN RILIEVO, PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO in grado di utilizzare la progettazione integrale per costruire manufatti edilizi caratterizzati da tecniche e tecnologie anche innovative, sempre nel rispetto del contesto storico e ambientale in cui si inseriscono. La corretta integrazione dei processi e della comunicazione dei dati è garantita dall’utilizzo del Building Information Modeling e della realtà virtuale e aumentata.

English version

Take your degree in Building Engineering with passion and tenacity and build a future full of possibilities and opportunities in different professional fields of AEC industry.

To intervene in a construction sector where change and quality are complex supply chain factors, the degree course offers a preparation between tradition and innovation, where the multidisciplinary methodology and the latest generation of tools are excellence strongly in demand at national and international level. The goal is to train a building engineer capable of managing the complexity of the design and construction of the building and the context in which it is inserted, with attention to sustainability.

The degree course trains a Building Engineer with the following professional profile:
QUALIFIED IN BUILDING, DESIGN AND REALIZATION OF THE BUILDING HERITAGE able to use the integrated design to realize building structures characterized by techniques and technologies also innovative, always respecting the historical and environmental context in which they are inserted. The correct integration of processes and data communication is guaranteed by the use of Building Information Modeling and virtual and augmented reality.

Altre informazioni

Laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio

Il Territorio, la Città, il Paesaggio, l’Ambiente sono risorse che richiedono crescente specializzazione e tecnici con formazione diversificata, capaci di lavorare in team. Il corso di Laurea si articola in tre nuclei principali: il governo del territorio e della pianificazione urbanistica e territoriale, il paesaggio e l’ambiente e i Sistemi Informativi Territoriali.

Il metodo di apprendimento abbina la preparazione di base negli ambiti disciplinari essenziali con Atelier multidisciplinari. Le attività pratiche, a partire da casi concreti, consentono di simulare processi decisionali e di stimolare il confronto sulle soluzioni progettuali. Il corso di Laurea forma un urbanista, tecnico del territorio che opera nel campo della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale e che può accedere all’esercizio della professione (Pianificatore Junior), previo superamento dell’Esame di Stato.

COLLABORATORE NEL CAMPO DELLA PRODUZIONE DI PIANI urbanistici, territoriali, ambientali, paesaggistici o settoriali a varie scale
COLLABORATORE NEL CAMPO DELLE ANALISI, VALUTAZIONIE MONITORAGGIO di carattere territoriale e ambientale
COLLABORATORE NEL CAMPO DELLA DEFINIZIONE, ATTUAZIONE E GESTIONE DI PROGRAMMI E PROGETTI integrati di trasformazione e rigenerazione urbana, territoriale e ambientale
PROGETTISTA E GESTORE DI SISTEMI INFORMATIVI per l’analisi e la gestione della città e del territorio
RESPONSABILE DI PROCEDIMENTI TECNICO- AMMINISTRATIVI nella pubblica amministrazione

English version

Territory, city, landscape, environment are resources that require increasing specialization and technicians with diversifed training, capable of working in teams. The degree program that is divided into three main coreareas - territorial government and spatial planning, landscape and environment and territorial information systems - combines the study of essential basic disciplines with cross curricular Studios (Ateliers). Studios are practical activities that, starting off from real life cases, simulate decision processes and stimulate discussions on the design actions tobe taken.

The degree program trains technicians toft operating in the feld of Territorial, Urban, Environmental and Landscape Planning and working as a professional (Junior Planner), after passing the State Exam.

Altre informazioni

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA PER L’AMBIENTE E IL TERRITORIO

Sito del corso di laurea


VIRTUAL CLASSROOM DI ORIENTAMENTO

A partire da giovedì 25 febbraio 2021 e per tutti i giovedì a seguire, dalle 14.30 alle 15.30, il DIATI apre una delle sue VIRTUAL CLASSROOM per le future studentesse e i futuri studenti e per tutti coloro che stanno decidendo il proprio percorso di studi. Si tratta di un’ottima occasione per fare domande sulle lezioni, sugli esami, sugli insegnamenti previsti, sui tirocini proposti e sui futuri sbocchi occupazionali dei corsi di laurea Triennale e Magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio e sul corso Magistrale in Petroleum and Mining Engineering, alla coordinatrice dei corsi di studio, la prof.ssa Socco.  Per collegarvi alla Virtual Classroom accedere: Vai al sito e digitate il vostro nome in “Accedi come ospite”.
In via straordinaria, la virtual classroom sarà aperta anche per tutte le giornate degli Open Days, 21-22-23 aprile, dalle ore 14 alle ore 19.
 

22 aprile ore 18.15 (subito dopo lo spazio consulenze dell'area Costruttori Ambiente), webinar dal titolo "Un Pianeta B digitale? Dalle grandi sfide della modellistica globale ai cambiamenti climatici a scala locale ed i rischi legati agli eventi estremi"

Intervengono:

- Gianpaolo Balsamo, Principal Scientist e Team Leader presso lo European Centre for Medium-range Weather Forecast (ECMWF)

- Jost von Hardenberg, professore ordinario, Politecnico di Torino - DIATI

Modera:

- Francesco Laio, Direttore del DIATI

Il webinar, che si terrà su piattaforma Zoom e in diretta streaming Youtube, è aperto al pubblico e intende celebrare la Giornata mondiale della Terra. Gli studenti e le studentesse che partecipano alle attività di orientamento degli Open Day sono i benvenuti. Il webinar si terrà in italiano.

Per maggiori informazioni:

Vai al sito
Locandina

CICLO DI WEBINAR SULLE SFIDE DELL’INGEGNERIA AMBIENTALE

LINK AI CANALI SOCIAL DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL’AMBIENTE, DEL TERRITORIO E DELLE INFRASTRUTTURE

Twitter

Facebook

LinkedIn

Instagram

YouTube

Video interviste singole agli Alumni

VIDEO CON INTERVISTE AGLI ALUMNI

VIDEO “CERIMONIA PERGAMENE”

★Laurea magistrale in Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Paesaggistico-Ambientale / Territorial, Urban, Environmental and Landscape Planning

Le trasformazioni sociali, economiche e ambientali contemporanee ci pongono di fronte a sfide di natura globale, che sono state recentemente affrontate anche dalle Nazioni Unite nella Nuova Agenda Urbana. Questa Laurea Magistrale forma pianificatori capaci di risolvere problemi complessi connessi al futuro di città e territori: sostenibilità ambientale, inclusione sociale, gestione del cambiamento climatico, efficienza energetica, mobilità, consumo di suolo, protezione del patrimonio culturale urbano e paesaggistico.

Il programma offre una combinazione di corsi e atelier interdisciplinari, che propongono casi studio sui quali imparare concretamente formulando o attuando politiche, strategie, programmi, piani, progetti.

Il programma offre due orientamenti:
• Pianificare la città e il territorio (in italiano)
• Planning for the Global Urban Agenda (in inglese)

Il pianificatore lavora, in Italia o all’estero, nelle pubbliche amministrazioni, in studi professionali di progettazione e pianificazione, in aziende, agenzie o enti del terzo settore, oltre che nell’ambito di organizzazioni internazionali e programmi di cooperazione. In Italia, il Pianificatore può iscriversi all’Albo degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, previo superamento di un esame di Stato.

PIANIFICATORE TERRITORIALE, esperto nella formulazione e nel coordinamento di politiche e piani urbanistici, territoriali, paesaggistici e ambientali a varie scale, e nelle relative valutazioni ambientali strategiche

URBANISTA E URBAN MANAGER, esperto nell’elaborazione di strategie e progetti di trasformazione urbana, studi di fattibilità urbanistica ed economica; mobility manager; certificatore energetico

ANALISTA SPAZIALE, esperto nella progettazione e gestione di Sistemi Informativi Geografici, e nel loro utilizzo in supporto alle attività di pianificazione. I profili dei docenti e le presentazioni di tutti i corsi sono consultabili attraverso l’YEARBOOK 2019/2020

English version

The New Urban Agenda of the United Nations has recently addressed the contemporary social, economic and environmental transformations that are challenging our world. This Master of Science provides training for spatial planners, able to solve complex problems related to the current situation and the future of cities and territories: environmental sustainability, social inclusion, climate change, energy effciency, mobility, land take reduction, landscape and urban heritage preservation.

The programme offers a combination of teaching units, to provide knowledge and analytical skills in several disciplines, and multidisciplinary cross-curricular studios that focus around case studies, with the aim of learning by doing to formulate and assess the implementation of spatial policies, strategies, programs, plans, and projects.

The programme offers two curricula:
• Urban and Regional Planning (in Italian)
• Planning for the Global Urban Agenda (in English) The spatial planner is a professional fgure who works, in Italy or abroad, in public administrations, in planning and design offces, in private companies and consulting frms, agencies and NGOs, as well as within international organization and cooperation programs. The Planning profession has a long and heterogeneous tradition in the European countries (Town and Country Planning, Raumplanung, Aménagement du territoire, Urbanisme), and is offcially recognized under the EU Directive 2005/36/CE.

REGIONAL AND LANDSCAPE PLANNER, expert in the development and coordination of spatial plans and policies at different territorial scales, and in their environmental assessment frameworks

URBAN PLANNER AND URBAN MANAGER, expert in the development of strategies and in the contribution to policy making for urban and territorial transformation. Their competences include economic and environmental feasibility studies, energy performance certifcation, mobility manager skills.

SPATIAL ANALYST, expert in the design and management of Geographic Information Systems, and in their use is support to planning and development activities. The profiles of all lecturers and the presentations of all courses are available in the YEARBOOK 2019/2020

Why to chose Politecnico di Torino. Students’ opinions | Perchè scegliere il Politecnico di Torino. L’opinione dei nostri studenti

Why to chose the Master Curriculum Planning for the Global Urban Agenda. Student’s opinion | Perchè scegliere il Curriculum Planning for the Global Urban Agenda. L’Opinione degli Studenti

Il ruolo del pianificatore. Alcune testimonianze | The role of planners

Prima lezione di urbanistica | First planning lesson

What is planning? An animated collage by our students

★Laurea magistrale in Progettazione delle Aree Verdi e del Paesaggio / Green Areas and Landscape Design

Il corso di Laurea offre un percorso formativo volto ad assicurare le conoscenze e competenze diversificate che la professione di Paesaggista richiede. Il piano di studi è caratterizzato da un approccio interdisciplinare che rispecchia il campo di applicazione dell’architettura del paesaggio.

La preparazione negli ambiti relativi alla progettazione, alle scienze agrarie e naturali, all’ecologia, alla pianificazione territoriale, si coniuga a laboratori multidisciplinari che esplorano il progetto di paesaggio alle varie scale, in ambiti naturali e costruiti e contraddistinguono il metodo di insegnamento. L’organizzazione del corso condivisa da quattro Atenei offre agli studenti la possibilità di confrontarsi con un ambiente culturalmente dinamico, in cui l’attività formativa si accompagna a workshop internazionali, seminari, conferenze, visite tecniche.

Il corso di Laurea forma un paesaggista con il seguente profilo professionale, che può accedere all’esercizio della professione previo superamento dell’Esame di Stato: PAESAGGISTA che si occupa di: progettazione di parchi e giardini, pubblici e privati; conservazione e restauro di giardini e parchi storici; recupero di aree produttive dismesse; redazione di piani paesisitici, pianificazione di aree protette e parchi naturali.

L’elevato livello di cultura tecnica e scientifica acquisita consente l’immediato inserimento nel mondo del lavoro o l’approfondimento delle conoscenze acquisite con master di II livello o corsi di dottorato offerti dall’Ateneo, per coloro che hanno forte vocazione per l’attività di ricerca.

English version

The degree program offers a curriculum aimed at ensuring the knowledge and a set of diversifed skills that the Landscape professional requires. The program syllabus is characterized by an interdisciplinary approach that refects the feld of application of landscape architecture.

The preparation in the areas related to design, to agricultural and natural sciences, to ecology and to spatial planning, is combined with multidisciplinary workshops that explore the design of landscapes on various scales, in natural and built environments, featuring as a specifc teaching method. The organization of the program shared by four Universities gives students the opportunity to meet with a culturally dynamic environment, in which training activities are accompanied by international workshops, seminars, conferences, and technical visits.

The degree program forms a LANDSCAPE ARCHITECT who can enter the professional world, after passing the State Exam and who deals with: design of public and private parks and gardens; conservation and restoration of historical parks and gardens; reclaim of abandoned industrial areas; drafting of landscape plans, planning of protected areas and natural parks.

The high level of technical and scientifc knowledge allows for immediate working opportunities or the pursuit of further knowledge with a II level Master or a PhD program offered by Politecnico, for those who have a strong research activity vocation.

★Laurea magistrale in Digital Skills for Sustainable Societal Transitions

Technological advancements are progressively transforming and impacting economies, cities and societies worldwide. They promote new business models, require new skills and ask for a renewed understanding of the world we live in.

This Master’s degree programme trains digital experts to capitalize the digital transformation in order to foster inclusive and sustainable development, in particular in the context of the post-carbon city transitions that respond to the multiple challenges of climate change. The programme offers a multidisciplinary combination of teaching units to provide knowledge and analytical skills across several domains, from engineering to social sciences, with a focus on the interplay between spatial and technological dimensions of the digital transformation.

The programme provides students with the key competencies needed to support digital transformation initiatives such as complex problem-solving skills, critical thinking, interpersonal and communication skills, in a highly practical learning environment. Students learn about the processes linked to new technologies (Artifcial Intelligence and Machine Learning, Big Data & Analytics, Internet of Things, Cloud Computing, Digital Manufacturing, Social Media) taking part in a combination of interactive lectures, practical seminars and internships.

The Digital Expert is a professional who works globally in public administrations, private companies, consulting frms, agencies and NGOs. The Digital Expert is able to engage in the multi-stakeholder conversation that is typical of digital transformation projects, providing multiple disciplinary perspectives to develop innovative data-enabled services.

Digital expert in the feld of:
• Technological innovation for post-carbon cities: expertise in energy transition processes and sustainable mobility to design innovative and sustainable technological strategies and solutions for the environment.
• Methodologies and techniques for Industry 4.0: expertise in the digitalization of industrial processes, predictive maintenance, digital twins, integrated management of production systems, Manufacturing Execution System tools (MES).
• Cultural heritage: expertise in the feld of the design and management of ICT-based solutions for analysis, representation, communication and dissemination of cultural urban heritage.

Italian version

I progressi tecnologici stanno trasformando l’economia, le realtà urbane e le società in tutto il mondo. Promuovono nuovi modelli di business, richiedono nuove competenze e una rinnovata comprensione del mondo in cui viviamo.

Il Corso di Laurea Magistrale intende formare esperti digitali in grado di capitalizzare la trasformazione digitale per promuovere uno sviluppo inclusivo e sostenibile, in particolare nel contesto delle transizioni urbane post-carbon che rispondono alle molteplici sfide del cambiamento climatico. Il programma offre una combinazione multidisciplinare di insegnamenti che offrono conoscenze e capacità analitiche in diversi domini, dall’ingegneria alle scienze sociali, con un focus sull’interazione tra le dimensioni spaziali e tecnologiche della trasformazione digitale.

Il programma offre agli studenti le competenze chiave necessarie per gestire le iniziative di trasformazione digitale, quali ad esempio le complesse capacità di problem solving e di pensiero critico, le necessarie abilità comunicative e le conoscenze dei principali strumenti mediali, in un ambiente di apprendimento orientato alla pratica e al progetto. Attraverso una combinazione di lezioni interattive, seminari e stage, gli studenti apprenderanno i processi legati alle nuove tecnologie (Intelligenza Artificiale e Machine Learning, Big Data & Analytics, Internet of Things, Cloud Computing, Digital Manufacturing, Social Media).

L’esperto digitale è un professionista che opera a livello globale in pubbliche amministrazioni, aziende private e società di consulenza, agenzie e ONG. L’esperto digitale è in grado di comprendere e gestire le relazioni multi-stakeholder tipiche dei progetti di trasformazione digitale, vagliando molteplici prospettive disciplinari per sviluppare servizi innovativi e basati sui dati.

Tre sono gli ambiti specifici dell’esperto digitale:
• Innovazione tecnologica per le città post-carbon: competenze nei processi di transizione energetica e mobilità sostenibile per progettare strategie e soluzioni tecnologiche innovative e sostenibili per l’ambiente.
• Metodologie e tecniche per l’Industria 4.0: competenze nella digitalizzazione dei processi industriali, manutenzione predittiva, digital twin, gestione integrata dei sistemi di produzione, strumenti del Manufacturing Execution System (MES).
• Patrimonio culturale: competenze nel campo della progettazione e gestione di soluzioni basate su ICT per l’analisi, la rappresentazione, la comunicazione e la diffusione del patrimonio culturale urbano.

★Laurea magistrale in Economia dell’Ambiente, della Cultura e del Territorio

In armonia con i Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite, il Corso offre strumenti conoscitivi e operativi adeguati per affrontare gli effetti dei cambiamenti ambientali e culturali globali sui sistemi socio-economici - in una fase storica in cui rischi diversi ma interconnessi – climatici ed ecologici, sanitari, economici - stanno mettendo a dura prova le capacità di resilienza delle società contemporanee.

L’organizzazione del Corso, frutto di una cooperazione tra i due atenei torinesi, l’Università e il Politecnico, ha un marcato carattere multidisciplinare e si propone di affrontare la complessità delle sfide in atto nell’economia contemporanea articolandosi in due percorsi distinti e orientati a due diversi ambiti occupazionali:

1. Il percorso Economia e politiche dell’ambiente è finalizzato alla conoscenza delle cause e delle implicazioni economiche dei principali problemi ambientali contemporanei –cambiamento climatico, risorse naturali, inquinamento, rischio meteorologico e idrologico – e alla definizione delle politiche idonee ad affrontarli. Al suo interno si divide in due indirizzi: Sostenibilità e cambiamento climatico che concentra l’attenzione sui quadri teorici e le metodologie necessari per l’analisi degli impatti antropici sugli ecosistemi e la formulazione di politiche di mitigazione e adattamento; Impresa e territorio che approfondisce il ruolo degli attori economici, sociali e istituzionali, con particolare attenzione anche alle politiche ambientali in ambito aziendale.

Ambiti occupazionali.
Policymakers in campo ambientale presso istituzioni pubbliche, agenzie governative o partnership pubblico-private; Analisti, ricercatori o responsabili di progetto presso organizzazioni internazionali; Ricercatori presso Agenzie di protezione ambientale locali, nazionali o internazionali; Addetti o responsabili presso uffici e dipartimenti di imprese private incaricati della gestione e certifcazione integrata e del rispetto dei princìpi di Corporate Social Responsibility e sostenibilità; Ricercatori e docenti presso centri di ricerca, università, centri-studi e think tanks; Educatori, divulgatori, giornalisti e comunicatori ambientali; Esperti di transizione energetica presso imprese o enti di regolamentazione attivi nel commercio di commodities energetiche e permessi di emissione di CO2; Risk manager presso vari tipo di impresa (automotive, logistica, trasporti internazionali etc.) o presso compagnie di assicurazione e riassicurazione; Addetti e ispettori presso organi di certificazione e regolamentazione che assicurino il rispetto delle normative ambientali.

2. Il percorso Economia e politiche della cultura guarda alla cultura sia come a un bene capitale dotato di valore economico sia come a una risorsa individuale e collettiva fonte di esternalità positive essenziali per lo sviluppo economico; su questa base, il percorso si concentra sull’analisi e sulla gestione e valorizzazione economica e territoriale dei beni e delle attività culturali, delle industrie creative e del turismo come fattori per lo sviluppo urbano e regionale, la qualità e la coesione sociale.

Ambiti occupazionali.
Policymakers in campo culturale presso istituzioni pubbliche, agenzie governative o partnership pubblico-private; Addetti o responsabili all’interno di associazioni, ONG e imprese private attive nel campo dell’economia della cultura e della promozione territoriale; Analisti, consulenti o ricercatori presso organizzazioni internazionali attive nell’ambito della tutela e della promozione (es. UNESCO); City managers e responsabili presso uffici di urbanistica e pianificazione urbana; Imprenditori nei settori legali all’ambito culturale e turistico; Ricercatori presso centri-studi, università, istituti di ricerca o riviste di settore sia pubbliche che private.

Modalità didattiche e formative:
Piani di studio strutturati con l’obiettivo di una formazione professionale di alto livello, concreta e specializzata. Insegnamenti in italiano e in inglese, integrati e coordinati fra loro. Corsi del II anno con carattere fortemente applicativo, svolti ad esempio in aula informatica, con partecipazione interattiva attraverso sviluppo di progetti, lavori di ricerca e presentazioni in classe, individuali o di gruppo.

Incontri con esperti provenienti da enti pubblici e da imprese private. Il corso di Laurea prevede:
Accesso ai programmi Erasmus di studio all’estero presso qualificate Università europee. Possibilità di conseguire un doppio titolo di laurea nel programma binazionale ‘Università di Torino - Université Lyon 2’. Stage e tesi sul campo presso enti pubblici o aziende. Supporto nella ricerca di borse di studio per svolgimento di tesi e tirocini all’estero.

English version

In accordance with the United Nations Sustainable Development Goals, this programme provides students with the analytical and operational tools required to deal with the impacts of global environmental and cultural change on socio-economic systems.

These tools are particularly relevant today, when diverse and interconnected risks – climatic, ecological, sanitary and economic - are threatening the resilience capacity of contemporary societies. The programme is the result of a close cooperation between the two main academic institutions of our city, Università degli Studi di Torino and Politecnico di Torino. The programme has a multidisciplinary approach and seeks to address the challenges of contemporary economies.

It offers two separate learning paths with different career opportunities:

1. the learning path Environmental economics and policies examines the economic causes and implications of environmental issues such as climate change, natural resources, pollution, meteorological and hydrological risk with the objective of designing suitable policies. There are two alternative specialist pathways that students can choose: Sustainability and climate change focuses on the theoretical frameworks and methods that are required to analyze anthropic impacts on ecosystems and to design mitigation and adaptation policies; Firms and the territory studies the role of economic, social and institutional stakeholders with particular attention to corporate environmental policies.

Career opportunities.
Environmental policymakers for public institutions, governmental agencies or public-private partnerships; Analysts, researchers and project managers for international organizations; Researchers within local, national and international environmental protection agencies; Experts or consultants within corporate departments dealing with integrated reporting, Corporate Social Responsibility and sustainability management; Scholars within universities, research institutes and think tanks, funded by both private or public funds; Environmental educators and communicators; Energy experts in frms or agencies in the energy trading and carbon trading sectors; Risk managers in frms (automotive, logistics, shipping etc.) or in insurance and reinsurance companies; Supervisors in agencies or bodies that secure compliance with regulations and/or to environmental standards.

2. the learning path Cultural economics and policies looks at culture both as an economic asset and a collective and individual resource that produces positive externalities for economic development. The programme focuses on the analysis, management and economic enhancement of cultural goods and activities, creative industries and tourism considering them as factors for urban and regional development, well-being and social cohesion.

Career opportunities.
Cultural policymakers in public institutions or in public-private partnerships; Managers or consultants within associations, NGOs and private companies in the feld of cultural economics and territorial development; Analysts, researchers, and project managers for international organizations (such as UNESCO); City managers in urban management and urban planning departments; Entrepreneurs in cultural and tourism-related activities; Scholars in universities, research institutes and think tanks funded by both private or public funds.

Teaching organization:
A programme curriculum designed to provide high-level specialized training. Italian-taught and English-taught courses combined. 2nd year courses are practical, interactive and team work-oriented, based on cooperative learning, reporting and public presentations. Meetings with experts from public bodies and private companies.

Moreover:
Erasmus exchange programmes with renowned European universities. Double degree programme with Université Lyon 2 (France). Traineeships in public institutions and companies. Support in the search for grants for international mobility.

★Laurea magistrale in Geografia e Scienze Territoriali

La laurea magistrale interateneo in Geografa e scienze territoriali forma GEOGRAFI, esperti professionisti in grado di integrare conoscenze culturali, tecniche e progettuali per l’analisi, l’organizzazione e la gestione dell’ambiente e del territorio.

Il percorso degli studi prevede al primo anno insegnamenti volti all’acquisizione delle conoscenze di geografa fisica e di geografa umana necessarie per comprendere, alle diverse scale, i fenomeni ambientali e sociali connessi ai processi di global change, e all’apprendimento dei principali strumenti di geomatica (cartografa numerica, telerilevamento e Geographic Information Systems- GIS).

Al secondo anno, gli studenti possono orientare i propri studi verso specifiche competenze, a seconda della personale attitudine e dei propri interessi professionali, riferibili ad uno dei seguenti ambiti formativi:

• GEO-DATA SCIENCE, che integra le conoscenze di geomatica con l’informatica applicata (linguaggi di programmazione, basi di dati, big data e intelligenza artificiale) per formare ANALISTI GIS con capacità nell’utilizzo di linguaggi di programmazione per creare nuovi strumenti analitici e ottimizzare flussi di lavoro in ambito geomatico;

• GEOMORFOLOGIA APPLICATA, che riguarda l’analisi degli elementi e dei processi fisici della geosfera e consente di formare PROFESSIONISTI ESPERTI nella PROTEZIONE DELLE FRAGILITÀ DEL TERRITORIO e nella PREVENZIONE E MITIGAZIONE DEI RISCHI NATURALI;

• METEOROLOGIA APPLICATA, per l’implementazione delle conoscenze dei fenomeni atmosferici e delle manifestazioni climatiche ai fini delle PREVISIONI METEO-CLIMATICHE da parte di ESPERTI DI METEOROLOGIA operanti nei diversi settori delle attività istituzionali e dell’economia;

• SVILUPPO TERRITORIALE, che concerne lo studio e l’analisi delle forme di organizzazione dei sistemi urbani e regionali e prepara PROFESSIONISTI ESPERTI nella predisposizione di POLITICHE TERRITORIALI per la sostenibilità ambientale, la resilienza socio-economica, la giustizia, l’inclusione e la sicurezza spaziali, la cooperazione allo sviluppo e di geo-marketing;

• TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E PAESAGGISTICI, che integra competenze nell’analisi delle componenti fisiche, storiche e culturali del paesaggio e dell’ambiente, e si propone di formare PROFESSIONISTI ESPERTI nell’interpretazione delle trasformazioni materiali del territorio operando, in particolare, nel settore della SALVAGUARDIA E PROMOZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE E PAESAGGISTICO.

Il GEOGRAFO lavora, in Italia o all’estero, in centri studi e di ricerca pubblici e privati; in centri di monitoraggio territoriale; in agenzie di sviluppo, studi professionali e società operanti nel campo delle politiche di sviluppo territoriale e dello sviluppo sostenibile; in istituzioni governative internazionali, nazionali, regionali e locali; in pubblici uffici nei settori della pianificazione territoriale, della tutela e gestione dell’ambiente, della tutela e valorizzazione delle risorse paesistiche e storico-culturali, delle politiche di sviluppo territoriale; in organizzazioni internazionali di cooperazione allo sviluppo; in società editoriali e di documentazione geografica.

I profili dei docenti e le presentazioni di tutti i corsi sono consultabili al link: www.geografa.unito.it

English version

The Interuniversity Master of Science in Geography and Territorial Sciences trains GEOGRAPHERS, professional experts able to integrate cultural, technical and planning knowledge for the analysis, organization and management of the environment and the territory.

The course of studies includes in the frst year courses aimed at learning the knowledge of physical geography and human geography necessary to understand, at different scales, the environmental and social phenomena connected to the processes of global change, and the learning of the main tools of geomatics (digital cartography, remote sensing and Geographic Information Systems - GIS).

In the second year, students can direct their studies towards specifc skills, depending on their personal aptitude and their professional interests, referable to one of the following training areas:

• GEO-DATA SCIENCE, which integrates knowledge of geomatics with applied computer science (programming languages, databases, big data and artifcial intelligence) to train GIS analysts with skills to develop new analytical methods and implement automated workfows in the geomatics domain;

• APPLIED GEOMORPHOLOGY, which concerns the analysis of the elements and physical processes of the geosphere and allows to train professionals who are EXPERTS in the PROTECTION OF TERRITORIAL FRAGILITY and in the PREVENTION AND MITIGATION OF NATURAL RISKS;

• APPLIED METEOROLOGY, for the implementation of knowledge of atmospheric phenomena and climatic events in order to produce weather-climatic forecasts by METEOROLOGICAL EXPERTS operating in the various sectors of institutional activities and the economy;

• TERRITORIAL DEVELOPMENT, which concerns the study and analysis of the forms of organization of urban and regional systems and prepares EXPERIENCED PROFESSIONALS IN TERRITORIAL POLICIES for environmental sustainability, socio-economic resilience, space justice, inclusion and security, development cooperation and geo-marketing

• CONSERVATION AND ENHANCEMENT OF CULTURAL AND LANDSCAPE HERITAGE, which integrates skills in the analysis of the physical, historical and cultural components of the landscape and the environment and aims to train EXPERIENCED PROFESSIONALS in the interpretation of the material transformations of the territory by operating, in particular, IN THE FIELD OF PRESERVATION AND PROMOTION OF THE CULTURAL AND LANDSCAPE HERITAGE.

The GEOGRAPHER works, in Italy or abroad, in public and private study and research centers; in earth monitoring centers; in development agencies, professional offces and frms operating in the feld of territorial development and sustainable development policies; in international, national, regional and local government institutions; in public offces in the areas of territorial planning, environmental protection and management, protection and enhancement of landscape and historical-cultural resources, territorial development policies; in international development cooperation organizations; in publishing and geographic documentation companies.

The profiles of the teachers and the presentations of all the courses are available at the link:
www.geografa.unito.it

★Laurea magistrale in Ingegneria Civile / Civil engineering

Il corso di Laurea Magistrale sviluppa le tematiche introdotte nel percorso triennale con l’obiettivo di formare un professionista che abbia un ampio spettro di conoscenze e competenze relative alla progettazione, realizzazione, gestione, rilevamento, controllo e manutenzione delle costruzioni (edifici civili ed industriali), delle grandi opere (ponti, dighe, gallerie) e delle infrastrutture (vie e trasporti, sistemi di raccolta, distribuzione e smaltimento delle acque).

Il percorso formativo propone cinque orientamenti, a ciascun dei quali corrisponde un profilo professionale ben distinto. In particolare, il corso di Laurea Magistrale forma un ingegnere civile specializzato in uno dei seguenti settori:

Idraulica (ITA-ENG)
Geotecnica (ITA-ENG)
Infrastrutture e Sistemi di Trasporto (ITA-ENG)
Strutture (ITA-ENG)
Gestione e Riqualificazione delle Costruzioni e delle Infrastrutture (ITA)

Gli sbocchi occupazionali sono rivolti verso la libera professione singola o associata, nonché l’inserimento in società di ingegneria e consulenza, amministrazioni pubbliche, imprese di costruzioni, enti ricerca.

L’elevato livello di cultura tecnica e scientifica acquisita consente l’immediato inserimento nel mondo del lavoro o l’approfondimento delle conoscenze acquisite con master di II livello o corsi di dottorato offerti dall’Ateneo, per coloro che hanno forte vocazione per l’attività di ricerca.

Il corso di Laurea è accreditato secondo il sistema EUR-ACE, che stabilisce gli standard qualitativi dei corsi di laurea in ingegneria in Europa e nel Mondo. Il marchio di alta qualità EUR-ACE certifica la piena rispondenza a tali standard e consente il riconoscimento del titolo di studio a livello internazionale.

English version

The MSc program elaborates the topics introduced in the BSc program with the aim to train an engineer with a broad spectrum of knowledge and skills in the design, implementation, management, surveying, control and maintenance of civil and industrial buildings, major public works ( bridges, dams, tunnels), water supply and drainage systems, transportation infrastructures.

The MSc degree program offers four different careers that correspond to distinct professional profles as follows:

Specialized in hydraulic engineering (ITA- ENG)
Specialized in geotechnical engineering (ITA- ENG)
Specialized in infrastructures and transport system engineering (ITA- ENG)
Specialized in structural engineering (ITA- ENG)
Specialized in Management and Redevelopment of Structures and Infrastructures (ITA)

Job opportunities cover a wide range of options including engineering and consultant frms, construction companies, public administrations, research centers as well as self-employment.

The high level of technical and scientifc knowledge gained lay the ground for immediate working opportunities and provide solid basis for those students who want to complete their formation with II level Masters or accomplish their propensity to research by starting a PhD program offered by the Politecnico.

The Degree Course in Civil Engineering has received the EUR-ACE accreditation, which defne the quality standards of the Engineering Degree Courses in Europe and in the world. The EUR-ACE accreditation is an high quality mark and certifes full compliance with these standards and allows that the degree will be recognized in the international level.

Altre informazioni

SITO DEL CORSO DI LAUREA

Incontro nel SALONE OFF
Dal 31 maggio al 30 giugno, saranno disponibili delle VIRTUAL CLASSROOM per le future studentesse e futuri studenti e per tutti coloro che vogliono avere maggiori informazioni.
Verranno svolti degli incontri con i docenti, per avere maggiori indicazioni sugli orientamenti.
Inoltre verranno organizzati degli incontri con alcuni studenti-tesisti, che ci presenteranno il loro lavoro di tesi e le loro attività in corso.
Maggiori informazioni sul calendario https://www.opendays.polito.it/

Youtube
Linkedin
Intervista ALUMNI


SEMINARI “LE GRANDI SFIDE DELL’INGEGNERIA CIVILE: TRA PASSATO E FUTURO"
ING. PIGORINI
ING. GUSMAN
ING. MASERA
ING. PERUCCA


https://didattica.polito.it/laurea_magistrale/ingegneria_civile/it/eventi


WEBINAR
Webinar on: 3D Printing in Construction Industry. Past, Present and Future, Thursday,  (27 maggio 2021 14:00 - 16:30 CET)
Per la registrazione https://bit.ly/3gMlcIP

OFFICIAL WEBSITE


Meeting and events during  SALONE OFF
From May 31st to June 30th, VIRTUAL CLASSROOMS will be available for future students and for all those who want to have more information.
We are going to organize meetings with teachers will be held to get more information on the different careers.
In addition, meetings will be organized with some students, who will present their thesis work and their ongoing activities.
More information on the calendar https://www.opendays.polito.it/

WEBINAR
Webinar on: 3D Printing in Construction Industry. Past, Present and Future, Thursday,  (27 maggio 2021 14:00 - 16:30 CET)
Registration here:  https://bit.ly/3gMlcIP

★Laurea magistrale in Ingegneria Edile / Building Engineering

Con la laurea magistrale in Ingegneria edile diventerai un professionista capace di fare cose nuove, e non ripeterai semplicemente quanto le generazioni precedenti hanno fatto. Progettazione, riqualificazione e manutenzione del patrimonio esistente sono le parole d’ordine per vincere le sfide, dovute anche ai cambiamenti climatici, che si pone questo corso di studi per preparare degli ingegneri che in futuro, inseriti in un mondo lavorativo eterogeneo e multidisciplinare, potranno fare la differenza con proposte innovative e sostenibili.

L’obiettivo è quello di formare un ingegnere edile con una chiara consapevolezza della complessità del sistema edilizio e urbano, capace di utilizzare volta per volta in maniera integrata gli strumenti più innovativi del settore delle costruzioni e dell’ICT, anche attraverso tecniche di intelligenza artificiale e machine learning. L’attività formativa è pensata per valorizzare elementi di forza degli studenti tra i quali l’abilità di utilizzare le tecnologie digitali, la conoscenza delle lingue e la capacità di muoversi nel mondo.

Il Corso di laurea magistrale è suddiviso in due indirizzi (uno in lingua italiana e uno in lingua inglese) che formano un ingegnere edile rispettivamente con i seguenti profili professionali:

QUALIFICA IN RESILIENZA DEL COSTRUITO in grado di rispondere ad una reale necessità del Paese per prevenire e non solo curare effetti dovuti a terremoti, frane, alluvioni e incendi, con un focus particolare sulla manutenzione alla scala urbana, nella proposta di azioni di intervento e di prevenzione di elevata qualità funzionale, tecnologica ed estetica, sempre nel rispetto della conoscenza storica del patrimonio urbano nelle sue varie identità culturali e ambientali.

QUALIFICA IN GREEN BUILDING in grado di rispondere ad un tema di interesse globale come il risparmio energetico e l’utilizzo delle fonti rinnovabili, con un focus particolare sulla scala edilizia, nella proposta di possibili scenari di intervento per il risparmio energetico di elevata qualità funzionale, tecnologica ed estetica, sempre nel rispetto della conoscenza storica del patrimonio edilizio nelle sue varie identità culturali e tipologiche.

English version

With a Master’s degree in Building Engineering you will become a professional capable of doing new things, and you will not simply repeat what previous generations have done. Design, refurbishment and maintenance of existing assets are the watchwords to overcome the challenges, also due to climate change, that this course of studies assume to prepare engineers who in the future, inserted in a heterogeneous and multidisciplinary working world, can make the difference with innovative and sustainable proposals.

The aim is to train a building engineer with a clear awareness of the complexity of the building and urban system, able to use time by time the most innovative tools of the construction and ICT industries in an integrated way, also through artifcial intelligence and machine learning techniques.

The training activity is designed to enhance the strengths of the students including the ability to use digital technologies, knowledge of languages and the ability to move around the world.

The Master’s Degree Course trains a building engineer with the following professional profles:
QUALIFIED IN RESILIENCE OF BUILT HERITAGE able to respond to a real need of the country to prevent and not only cure effects due to earthquakes, landslides, foods and fres, with a particular focus on maintenance at urban scale, in the proposal of intervention and prevention actions of high functional, technological and aesthetic quality, always respecting the historical knowledge of urban heritage in its various cultural and environmental identities.

QUALIFIED IN GREEN BUILDING able to respond to a topic of global interest such as energy saving and use of renewable sources, with a particular focus on the building scale, in the proposal of possible scenarios for energy saving intervention of high functional, technological and aesthetic quality, always respecting the historical knowledge of the building heritage in its various cultural and typological identities.

Altre informazioni

★Laurea magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio / Environmental and Land Engineering

La figura fortemente multidisciplinare e trasversale dell’ingegnere/a per l’Ambiente e il Territorio si basa su una solida conoscenza ingegneristica di base e una forte capacità progettuale. Le sue competenze consentono di progettare e gestire in modo innovativo processi ambientali ed opere nel rispetto della salute, della sicurezza e della sostenibilità.

Il corso di studi è organizzato su 4 orientamenti di cui due interamente in lingua inglese, che preparano a:

- TUTELA AMBIENTALE: progettare e realizzare interventi tecnici e tecnologici di tutela ambientale nelle attività antropiche, anche in presenza di eventi incidentali; progettare e realizzare interventi per il recupero dei siti inquinati; pianificare e gestire le attività produttive in modo compatibile con l’ambiente.

- RISCHI NATURALI E PROTEZIONE CIVILE: identificare le aree a rischio di alluvioni, frane, terremoti, cedimenti del suolo e le condizioni predisponenti a tali eventi; progettare, realizzare e monitorare gli interventi per la prevenzione e gestione dei rischi naturali; redigere piani di emergenza.

- GEO-ENGINEERING (ENG): progettare, realizzare e gestire in qualità gli interventi relativi alle infrastrutture strategiche e gli aspetti tecnici e tecnologici di ingegneria legati alla stabilità di versanti naturali e di opere di geoingegneria superficiali e in sotterraneo; pianificare e gestire in sicurezza grandi cantieri.

- CLIMATE CHANGE (ENG): conoscere le politiche e le linee guida internazionali; modellizzare i sistemi climatici e la loro interazione con i sistemi antropici; progettare e gestire gli interventi tecnologici per la mitigazione dei cambiamenti climatici; pianificare strategie di adattamento; progettare, realizzare e monitorare gli interventi per la gestione di eventi naturali e scarsità di risorse.

Gli sbocchi occupazionali e professionali dei laureati e delle laureate magistrali in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio sono in forte crescita e sono relativi alle aziende manifatturiere e dei servizi, agli enti pubblici di governo e gestione del territorio, alle società di consulenza direzionale e tecnica.

Gli ingegneri magistrali per l’Ambiente e il Territorio si occupano di progettazione, pianificazione, gestione e controllo dei processi produttivi sostenibili, di implementazione di policy e normative, di progettazione e gestione di opere, di impianti e di sistemi ambientali, di direzione di cantieri e di lavori di realizzazione di opere e interventi che interagiscono con il territorio, di ricerca scientifica.

English version

Thanks to a strong multidisciplinary and horizontal curriculum, Environmental and Land Engineers stand for a solid basic engineering knowledge and good project design skills. They have the competences to design and manage environmental processes and works in an innovative way, in compliance with health, safety and sustainability concerns.

The programme includes four tracks, two of which entirely provided in English, that train to:

- ENVIRONMENTAL PROTECTION: design and implement technical and technological solutions for environmental protection in anthropic activities, even in case of accidents; design and implement solutions for remediation of polluted sites and plan and manage production activities in an environmentally sustainable way.

- NATURAL RISKS AND CIVIL PROTECTION: identify areas at risk of foods, landslides, earthquakes, soil subsidence and spot conditions underlying such extreme events; plan, implement and monitor interventions to prevent and manage natural risks. Set up of emergency and civil protection plans.

- GEO-ENGINEERING (ENG): design, plan and manage construction and maintenance of strategic infrastructures and other interventions that interfere with underground and surface geological environment; manage and direct works and construction sites in a safe and sustainable way.

- CLIMATE CHANGE (ENG): understand and model climate systems and their interaction with human systems; know international policies and guidelines; plan and manage technological interventions for climate change mitigation; plan adaptation strategies, design, implement and monitor interventions to manage natural events and resource scarcity.

Job opportunities for Environmental and Land Engineers face a rapid growth and mainly come from manufacturing and service companies, public bodies and agencies, technical and management consultancies.

They plan, design, manage and control sustainable productive processes; they implement policies and regulations; they design infrastructures, plants and environmental systems; they manage construction sites and works for infrastructures and interventions affecting the territory; they implement scientific research activities.

Altre informazioni

SITO DEL CORSO DI LAUREA
Official website of the programme

CICLO DI WEBINAR SULLE SFIDE DELL’INGEGNERIA AMBIENTALE
WEBINAR SERIES ON THE CHALLENGES OF ENVIRONMENTAL ENGINEERING

Twitter
Facebook
LinkedIn
Instagram
YouTube
Interviste agli Alumni (ITA)
INTERVISTE A PROFESSIONISTI/E – TUTELA AMBIENTALE (ITA)
INTERVISTE A PROFESSIONISTI/E – RISCHI NATURALI E PROTEZIONE CIVILE (ITA)

INTERVIEWS TO PROFESSIONALS – GEO-ENGINEERING (ITA/ENG)
INTERVIEWS TO PROFESSIONALS – CLIMATE CHANGE (ITA/ENG)



VIRTUAL CLASSROOM DI ORIENTAMENTO

A partire da giovedì 25 febbraio 2021 e per tutti i giovedì a seguire, dalle 14.30 alle 15.30,il DIATI apre una delle sue VIRTUAL CLASSROOM per le future studentesse e i futuri studenti e per tutti coloro che stanno decidendo il proprio percorso di studi.

Si tratta di un’ottima occasione per fare domande sulle lezioni, sugli esami, sugli insegnamenti previsti, sui tirocini proposti e sui futuri sbocchi occupazionali dei corsi di laurea Triennale e Magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio e sul corso Magistrale in Petroleum and Mining Engineering, alla coordinatrice dei corsi di studio, la prof.ssa Socco.  

Per collegarvi alla Virtual Classroom accedere al link: https://didattica.polito.it/VClass/OpenDays2021_IngAmbiente 
e digitate il vostro nome in “Accedi come ospite”



VIRTUAL CLASSROOM dedicated to prospective students' orientation


Starting from February 25, 2021 and for every following Thursdays, from 2.30 to 3.30 pm (Italian time), DIATI opens one of its
VIRTUAL CLASSROOM for future students and for all those who are deciding about their studies.

This is a great opportunity to ask questions about lessons, exams, planned teachings, on the proposed internships and future career opportunities of the
Bachelor’s and Master’s degree programmes in Environmental and Land Engineering and on the Master’s programme in Petroleum and Mining Engineering, to the coordinator of the study programmes, Professor Socco.  

To connect to the Virtual Classroom go to this link:
https://didattica.polito.it/VClass/OpenDays2021_IngAmbiente
and type you name on “Accedi come ospite”


★Laurea magistrale in Petroleum and Mining Engineering / Ingegneria del Petrolio e Mineraria

This MSc Degree is one of a kind in Italy. It trains engineers to meet the demands of the oil & gas and mining industry, which is well-known for its high technical and technological levels, interdisciplinary approach and international scope.

In particular, knowledge related to the exploration and characterization of reservoirs/deposit will be broadened along with that of optimization of production strategies, based on technical feasibility criteria as well as on economic and environmental sustainability.

To this end, the curriculum provides the fundamental oil & gas and mining industry disciplines - such as geophysics, geology, reservoir engineering and mining engineering, well drilling and completion, excavation engineering and the preparatory courses - geomechanics, risk analysis and safety.

It is an international course held in English and a strong interaction with the oil & gas and mining industry (such as lectures form visiting professors and experts, and curricular internship / fnal project in the industry), a feature that adds a particular professional character to our taught courses. The MSc Degree forms a petroleum and mining engineer with the following professional profiles:

OIL & GAS RESERVOIR ENGINEER
OIL & GAS DRILLING ENGINEER
MINING ENGINEER
MINE AND QUARRY MANAGER

Employment opportunities are mainly in oil and mining companies, service companies or the bodies that handle the management and regulation of the energy and mining sectors.

The high level of technical and scientifc knowledge acquired is preparatory for access to 2nd Level Postgraduate Master Degree or PhD courses offered by the University for those who wish to pursue academic research activities.

Italian version

Il corso di Laurea Magistrale, unico in Italia, ha l’obiettivo di formare ingegneri che soddisfano le esigenze dei settori petrolifero e minerario, che si contraddistinguono per l’elevato livello tecnico e tecnologico, per l’interdisciplinarietà e per la dimensione internazionale.

In particolare vengono fornite competenze relative all’esplorazione e alla caratterizzazione dei giacimenti nonché all’ottimizzazione delle loro strategie produttive, in base a criteri di fattibilità tecnica, ma anche di sostenibilità economica e ambientale.

A tal fine il percorso prepara sulle discipline fondamentali del settore petrolifero e minerario - geofisica, geologia e ingegneria dei giacimenti di idrocarburi e minerari, perforazione e completamento dei pozzi petroliferi, ingegneria degli scavi, - e sulle materie propedeutiche - geomeccanica, analisi del rischio e della sicurezza. Si tratta di un percorso internazionale erogato esclusivamente in inglese con una forte interazione con l’industria del settore (tramite contributi didattici di professionisti e docenti stranieri, e tirocini curriculari / progetti di tesi presso aziende), elemento che attribuisce alla formazione un particolare carattere professionalizzante delle competenze trasferite.

Il corso di Laurea Magistrale forma un ingegnere del petrolio e delle miniere con i seguenti profili professionali:
INGEGNERE DI GIACIMENTO PETROLIFERO
INGEGNERE DI PERFORAZIONE PETROLIFERA
INGEGNERE MINERARIO
DIRETTORE DI CAVE E MINIERE

Gli sbocchi occupazionali sono in prevalenza le compagnie petrolifere e minerarie, le società di servizio o gli enti che si occupano di gestione e regolamentazione del settore energetico e minerario

L’elevato livello di cultura tecnica e scientifica acquisita è propedeutico all’accesso ai Master di II livello o ai Corsi di Dottorato offerti dall’Ateneo, per coloro che hanno forte vocazione per l’attività di ricerca.

Altre informazioni


OFFICIAL WEBSITE OF THE PROGRAMME

Twitter
Facebook
LinkedIn
Instagram
YouTube

INTERVIEWS TO PROFESSIONALS – MINING ENGINEERING TRACK
Interviews to professionals – Petroleum EngineeringTrack
Webinar Critical Raw Materials for a clean planet, Speaker: Gian Andrea Blengini

Webinar Decarbonization, the hit is on, Speaker: Francesca Verga


VIRTUAL CLASSROOM dedicated to prospective students' orientation

Starting from February 25, 2021 and for every following Thursdays, from 2.30 to 3.30 pm (Italian time), DIATI opens one of its VIRTUAL CLASSROOM for future students and for all those who are deciding about their studies.

This is a great opportunity to ask questions about lessons, exams, planned teachings, on the proposed internships and future career opportunities of the Bachelor’s and Master’s degree programmes in Environmental and Land Engineering and on the Master’s programme in Petroleum and Mining Engineering, to the coordinator of the study programmes, Professor Socco.  

To connect to the Virtual Classroom click on this link
and type you name on “Accedi come ospite”